Giornata Forze Armate: una vetrina per celebrare i carabinieri

In esposizione, in occasione del 4 novembre, alla libreria All'Arco immagini, uniformi e oggettistica abbinati al Tricolore

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “L’Arma a Reggio. La Tradizione nella quotidianità”. Questo è il tema proposto dalla vetrina allestita, in occasione della celebrazione del 4 novembre, dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia, nel quadro delle iniziative disposte dal Comando Interregionale Carabinieri Vittorio Veneto di Padova, in concomitanza con la festa delle Forze Armate che vedrà tutti i capoluoghi di provincia approntare una vetrina intitolata “4 Novembre 2017 – Arma dei carabinieri – Giornata delle Forze Armate” che unisce immagini, uniformi e oggettistica dell’Arma in un contesto armonicamente integrato con il tricolore nato proprio nel capoluogo reggiano.

A Reggio la vetrina é stata allestita alla libreria all’Arco in via Emilia Santo Stefano 3. Ai lati della vetrina campeggia la bandiera Tricolore del Comando Provinciale di Reggio Emilia da una parte e dall’altra una scultura in legno del maestro Thomas Garner che raffigura un carabiniere in Grande Uniforme Speciale. Al centro della vetrina sono state posizionate due stampe realizzate dal pittore reggiano Franco Bonetti: una rappresenta i carabinieri di pattuglia in piazza Prampolini a Reggio Emilia (dove è raffigurato il Municipio) e l’altra rappresenta la Lucerna (storico cappello della Grande Uniforme Speciale) sul cui sfondo spicca la basilica di San Prospero con in mezzo il crest del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Emilia.

Al di sotto due calendari storici dell’arma dei carabinieri del corrente anno con i 4 stemmi araldici della quattro Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri). Su di un tavolo la “Feluca” da Ufficiale e la “Lucerna” da carabiniere della Grande Uniforme Speciale in uso all’Arma dei Carabinieri con in mezzo due berretti dell’uniforme ordinaria dei Carabinieri: uno in dotazione a personale femminile con il grado di ufficiale e l’altro da Carabiniere. Carabinieri di ieri e Carabinieri di oggi accomunati dalla vicinanza alla città di Reggio Emilia e alla dedizione al servizio che sin dal 1814 hanno contraddistinto e contraddistinguono l’essere carabiniere.

Più informazioni su