Furti in aziende, arrestati sette moldavi video

Sei membri della banda, che ha messo a segno colpi anche nella nostra provincia, sono stati arrestati sabato sera in un ristorante di Cella dove stavano festeggiando il battesimo del figlio di uno dei malviventi

REGGIO EMILIA – Sette moldavi sono stati arrestati dalla squadra mobile di Parma con l’accusa di fare parte di una banda che metteva a segno furti in aziende a Parma, Reggio Emilia, Cremona, Padova e Piacenza. Nell’operazione sono state denunciate altre sei persone.

arresto

Sei membri della banda sono stati arrestati sabato sera in un ristorante di Cella (foto), nel reggiano, dove stavano festeggiando il battesimo del figlio di uno dei malviventi. Il settimo nella sua abitazione a Parma. Il blitz ha visto l’impiego di oltre 50 uomini della polizia delle questure di Parma e Reggio.

Secondo gli inquirenti la banda ha commesso 19 furti, in un periodo compreso tra marzo e ottobre 2017. Nel corso delle perquisizioni effettuate nelle abitazioni è stata sequestrata merce rubata e sono stati trovati anche una pistola calibro 6.85 a tamburo con 21 proiettili, non usata durante i colpi, e la somma di novemila euro.

Gli appartenenti alla banda avevano un’ età compresa tra i 22 e i 37 anni. Risiedevano tutti a Parma e, secondo quanto raccontano gli inquirenti, operavano con cautela e attenzione, effettuando sopralluoghi, non lasciando nulla al caso. Ora dovranno rispondere di furti pluriaggravati in continuazione, diverse imputazioni per ricettazione (dovuta all’uso di auto rubate), porto di strumenti atti allo scasso e un caso di rapina aggravata. Tra i denunciati cinque dovranno rispondere di ricettazione, uno per furto aggravato.

L’unico colpo compiuto nella nostra provincia è quello ai danni del bar Red Passion a Guastalla fra il 27 e il 28 marzo 2017.