Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Bruxelles, Puigdemont e i suoi 4 ministri sono in procura

La procedura prevede che siano interrogati individualmente in presenza dei rispettivi avvocati che hanno scelto il fiammingo come lingua di lavoro. Attesa una decisione sull' arresto, il giudice può anche liberarli su cauzione

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Carles Puigdemont e i suoi 4 ministri, che si erano presentati spontaneamente dalla polizia giudiziari belgaa, sono stati accompagnati nella sede della procura di Bruxelles, dove aspettano di essere ascoltati dal magistrato.

La procedura prevede che il giudice li interroghi individualmente, in presenza degli avvocati che hanno scelto il fiammingo come lingua di lavoro.

Il giudice ha 24 ore di tempo, e quindi fino alle 9.17 di luned 6 novembre, per prendere una decisione. Diverse le opzioni: prima di tutto, può decidere se emettere o meno un mandato d’arresto. Nel caso in cui lo emetta, può disporre la detenzione oppure stabilire una liberazione su cauzione. La decisione sarà comunicata per iscritto e la procura fa sapere che potrebbe arrivare non prima delle 22 di domenica sera.

Più informazioni su