Quantcast

San Prospero Strinati, brucia l’auto di un imprenditore calabrese

Il suv è di proprietà dell'imprenditore edile 45enne cutrese Francesco Ranieri. Se confermato, è il terzo incendio doloso che subisce. Informata la Dda

REGGIO EMILIA – Auto distrutta dalle fiamme in via Andreini, una laterale di via Samoggia a San Prospero Strinati. Ad andare a fuoco, l’altra notte, la Bmw X5 di un imprenditore edile cutrese parcheggiata dentro a una villa. Il fuoristrada era sotto una tettoia, di fianco all’abitazione. I vigili del fuoco sono arrivati velocemente sul posto e hanno evitato che le fiamme si propagassero all’abitazione. La macchina è andata completamente distrutta.

Sul posto è arrivata anche la squadra mobile che sta indagando sull’ipotesi di reato di danneggiamento a seguito di incendio dato che le fiamme sembrano dolose. Il suv è di proprietà dell’imprenditore edile 45enne cutrese Francesco Ranieri che, al momento, dell’incendio, per impegni di lavoro non era nella villa.

L’uomo in passato ha già avuto problemi simili sia a Cutro (Crotone) che a Reggio. Questo potrebbe essere il terzo incendio doloso subito. La vicenda è già stata segnalata all’Antimafia di Bologna. È la prassi in casi di incendi sospetti, visto poi il coinvolgimento – come vittima – di un imprenditore calabrese