San Martino in Rio, profugo picchia due carabinieri

Arrestato un nigeriano 28enne che chiedeva l'elemosina davanti al Superday infastidendo i clienti

SAN MARTINO IN RIO (Reggio Emilia) – Un 28enne nigeriano è stato arrestato, con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, lunedì mattina nel parcheggio del supermerato Superday (foto), in via dell’Artigianato a San Martino in Rio. I carabinieri, in seguito a telefonate di cittadini che avevano segnalato venditori ambulanti molesti chiedere l’elemosina in zona, hanno notavano uno straniero intento a chiedere soldi.

I militari gli hanno chiesto i documenti di riconoscimento. Da subito lo straniero ha dato in escandescenza urlando contro i militari e poi, dopo numerose richieste, ha declinato le generalità. I controlli hanno portato a verificare che l’uomo, un cittadino nigeriano 28enne, era un profugo con permesso di soggiorno scaduto di validità.

Quando l’interessato ha capito che doveva seguire i militari in caserma, prima ha cercato di allontanarsi inveendo contro di loro e poi, quando i militari hanno cercato di calmarlo invitandolo a seguirli, li ha aggrediti.

Solo a fatica e non senza conseguenze i militari sono riusciti ad avere la meglio sull’uomo che è stato arrestato. Stamattina comparirà davanti al Tribunale per rispondere delle accuse a lui contestate. I due militari operanti riportavano contusioni giudicate guaribili in 7 giorni ciascuno.