Quantcast

Montagna in lutto, è morto Davide Tronconi

Il 39enne di Cerreto Alpi è spirato oggi al Maggiore di Parma dopo le ferite riportate nel grave incidente stradale di domenica scorsa

VENTASSO  (Reggio Emilia) – Non ce l’ha fatta Davide Tronconi, il 39enne di Cerreto Alpi, che domenica scorsa, dopo un incidente mentre era in servizio con altri tre colleghi per soccorrere un’escursionista, è finito fuori a strada con la jeep a Ligonchio tra Montecagno e Sella.

Davide era ricoverato in coma al Maggiore di Parma in condizioni disperate. I medici hanno fatto tutto il possibile per salvarlo, ma il suo cuore oggi ha smesso di battere. La morte del 39enne lascia attonita tutta la montagna reggiana perché erano davvero tante per le persone che lo conoscevano.

Davide Tronconi era un operatore del Soccorso alpino, ma era anche una delle colonne portanti della cooperativa I Briganti del Cerreto. Più in generale era il simbolo di come un giovane uomo, nonostante le difficoltà, può vivere e lavorare sulla nostra montagna ricavandone anche delle soddisfazioni.

Il cordoglio del sindaco di Castelnovo Monti
Enrico Bini, sindaco di Castelnovo Monti, esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Davide: “Ho saputo ora della scomparsa di Davide Tronconi, in seguito alle terribili conseguenze riportate dall’incidente che lo ha coinvolto nei giorni scorsi, con un mezzo del Soccorso Alpino, mentre con altri tecnici usciti fortunatamente illesi era impegnato nel recupero di una persona infortunata. Tutta la comunità dell’Appennino si stringe ai familiari di Davide, ai suoi amici, al Soccorso Alpino Emilia Romagna, alla Cooperativa dei Briganti di Cerreto di cui Davide era una colonna importantissima. La scomparsa di un giovane di 39 anni è sempre una tragedia, ma Davide era anche un simbolo, uno splendido rappresentante del nostro territorio e delle caratteristiche della gente che lo vive: la sua bontà e disponibilità, la sua volontà caparbia di darsi da fare e vivere in montagna, di spendersi per essa, il suo sorriso, faranno sì che non lo dimenticheremo. E’ una giornata triste per tutti noi”.