La Lazio annienta il Sassuolo: 6-1

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Una Lazio da applausi coglie l’ottava vittoria stagionale (su dieci gare), rifilando sei reti al Sassuolo. Un successo che rinsalda i progetti Champions e conferma lo stato di grazia della squadra di Inzaghi.

Nel primo tempo i neroverdi esprimono un gioco migliore e passano addirittura in vantaggio con un calcio di rigore (dubbio) realizzato da Berardi. I biancocelesti faticano a costruire azioni pericolose, ma riescono a trovare la rete del pareggio. Punizione dalla distanza e capolavoro di Luis Alberto che insacca. Nella ripresa la Lazio spadroneggia e in dieci minuti realizza ben 4 reti. Si parte con De Vrij, protagonista con un colpo di testa preciso su angolo di Luis Alberto.

Sempre lo spagnolo a trovare il 3-1: rimpallo vincente a pochi passi dalla porta del Sassuolo, Consigli finisce a terra e l’ex Depor la butta ancora dentro con il destro. Lo show continua grazie alla doppietta di Parolo. Nel finale poi c’è gloria anche per Immobile, insuperabile dagli undici metri. Infine al minuto numero 72 c’è spazio anche per Luis Nani, all’esordio con l’aquila sul petto.

Il tabellino

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Patric, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disp. Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Mauricio, Lukaku, Di Gennaro, Murgia, Jordao, Nani, Palombi, Caicedo. All. Inzaghi.

SASSUOLO (3-5-2): Consigli, Letschert, Cannavaro, Acerbi; Lirola, Missiroli, Sensi, Duncan, Adjapong; Berardi, Matri. A disp. Pegolo, Marson, Peluso, Gazzola, Mazzitelli, Rogerio, Biondini, Cassata, Falcinelli, Politano, Scamacca, Ragusa. All. Bucchi.

ARBITRO: Maresca di Napoli

RETI: nel pt 27′ Berardi (rigore), 46′ Luis Alberto; nel st 11′ De Vrij, 13′ Luis Alberto, 19′ e 24′ Parolo, 35′ Immobile (rigore)

NOTE: spettatori 21mila. Angoli: 5-4 per la Lazio. Recupero: 3′ e 2′. Ammoniti: Berardi, De Vrij, Adjapong e Sensi per gioco falloso, Immobile per comportamento non regolamentare

Più informazioni su