Congresso Pd, Costa verso segreteria con maggioranza bulgara: 97%

E' il primo segretario reggiano ad ottenere un bis. La Federazione reggiana non vedeva una sola candidatura dai tempi di Fantuzzi

REGGIO EMILIA – Tra il 12 e il 22 ottobre si sono svolte le assemblee congressuali. I numeri non sono ancora definitivi, ma Andrea Costa (foto) sarà segretario con circa il 97% dei voti favorevoli. I numeri delle assemblee che si sono svolte nel fine settimana stanno raggiungendo la Federazione in queste ore e i risultati saranno ufficializzati a Bagnolo nella prima seduta della nuova assemblea provinciale di giovedì sera, ma non si prevedono cambiamenti. Andrea Costa è il primo segretario reggiano ad ottenere un bis. La Federazione di Reggio Emilia non vedeva una sola candidatura dai tempi di Giulio Fantuzzi, che nel 2008 fu comunque eletto con una percentuale più bassa rispetto a Costa, 86%.

Insieme a Costa sono stati eletti i 49 segretari di circolo che costituiscono la rete territoriale del partito reggiano. Emerge un dato di cambiamento: di questi 49, 22 sono i segretari nuovi, al primo mandato, pari al 45%, 15 segretari hanno meno di 30 anni. Le segretarie sono Il 30%.

In particolare un massiccio ed importante turn over è avvenuto in Città. Dei 7 segretari eletti, che dovranno affrontare la sfida delle amministrative fra meno di due anni, cinque sono nuovi: Damiano Razzoli a Reggio 1, Sandra Paderni a Reggio 2, Riccardo Ghidoni a Reggio 3, Luisa Carbognani a Reggio 4, Nando Ganassi a Reggio 6. Due sono le riconferme la consigliera comunale Claudia Aguzzoli alla guida del circolo quinto e Roberto Bertacchini del circolo settimo. Riccardo Ghidoni e Nando Ganassi sono i più giovani (23 anni).

Anche la Montagna si appresta a vivere una fase nuova. Il circolo di Castelnovo Monti ha indicato una giovane donna, Lucia Manfredi. Anche Toano ha cambiato: il segretario è Simone Casoni.