Quantcast

Castellarano, tentano di rubare carburante: quattro denunce

Nei guai un barbiere 22enne, un meccanico e un operaio di 25 anni, tutti residenti a Reggio Emilia ed un operaio 21enne abitante a Rubiera

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Un barbiere 22enne, un meccanico e un operaio di 25 anni, tutti residenti a Reggio Emilia ed un operaio 21enne abitante a Rubiera sono stati accusati di tentato furto aggravato in concorso dai carabinieri di Castellarano.

I quattro martedì notte, a bordo di auto pulite e armati di taniche, imbuti e pompe, hanno raggiunto una cava a Castellarano per svuotare i capienti serbatoi dei numerosi mezzi pesanti e di movimentazione terra parcheggiati. Il titolare della cava li ha visti e ha chiamato i carabinieri che sono arrivati sul posto. I quattro malviventi, vistisi scoperti, sono fuggiti abbandonando sul posto due auto e tutto l’armamentario propedeutico a svuotare i serbatoi (taniche, pompe imbuti etc..).

In una delle auto i carabinieri hanno anche trovato ricetrasmittenti (per i collegamenti protetti durante il colpo), alcuni passamontagna (per travisarsi) ed una pistola poi risultata scacciacani con 6 colpi a salve inseriti nel serbatoio.

Le indagini si sono indirizzate prima nei confronti dei proprietari dei mezzi e poi verso alcune persone fermate dopo alcune ore nei pressi e che, probabilmente, erano tornate per prendere le autovetture lasciate sul posto. Grazie ad una serie di riscontri e testimonianze acquisite dai carabinieri, le loro attenzioni investigative si sono indirizzate nei confronti dei 4 indagati.