Armato di una mazza, spaventa gli studenti: denunciato

Porto abusivo di armi è l’accusa mossa dai carabinieri del nucleo radiomobile a un nigeriano 34enne

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Un nigeriano 34enne clandestino è stato denunciato dopo che, armato di una mazza lunga un metro, venerdì mattina aveva iniziato ad urlare frasi incomprensibili davanti alla moschea di Via Gioia. L’uomo si era poi spostato in Piazzale Europa tenendo la stessa condotta nei pressi del terminal dei pullman affollato da numerosi studenti impauriti per il suo inspiegabile comportamento.

E’ successo verso le otto di mattina. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno trovato il nigeriano che brandiva una grossa mazza urlando frasi incomprensibili. Dopo essere riusciti a calmarlo i militari si sono fatti consegnare la mazza di legno in suo possesso e lo hanno portato in caserma. L’uomo è stato denunciato con l’accusa di porto abusivo di armi.

Nessun apparente motivo alla base della condotta dell’uomo, se non un improvviso raptus di follia che ha colto l’uomo di prima mattina. Dato che è clandestino il nigieriano è stato avviato per le procedure di espulsione dall’Italia.

Più informazioni su