Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Adesivi Anna Frank, Lotito prima della visita alla Sinagoga: ”Famo ‘sta sceneggiata…”

Il numero uno della Lazio: ''Solo il rabbino c'è? Non valgono un c... "

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Famo ‘sta sceneggiata”: così il presidente della Lazio Claudio Lotito in una telefonata – il cui audio è contenuto in un video pubblicato sul suo sito dal Messaggero – fatta dal check in dell’aeroporto prima di prendere il volo da Milano per la visita alla Sinagoga di Roma. Nella telefonata, che si sente nell’audio e il Messaggero pubblica nel video con i sottotitoli, Lotito domanda se il vice rabbino o il rabbino saranno presenti in Sinagoga. ‘Solo il rabbino c’è?’, chiede al suo interlocutore che probabilmente gli dice che il rabbino è a New York. ‘Il rabbino e il vice rabbino a New York? Non valgono un c… questi’, incalza il presidente della Lazio. ‘Capito come stamo…’. E conclude: ‘Famo sta sceneggiata, te ne rendi conto?’.

E sono 16, al momento, le persone identificate dalla polizia in relazione alla vicenda degli adesivi con l’immagine di Anna Frank con la maglia della Roma lasciati domenica sera da alcuni tifosi della Lazio nella Curva Sud dell’Olimpico. Il lavoro sulle telecamere interne allo stadio svolto da Digos, Scientifica e del commissariato Prati, ha portato all’individuazione anche di tre minori, di cui uno di soli 13 anni che non è imputabile. E’ attesa per oggi a piazzale Clodio una nuova informativa che sarà all’attenzione del procuratore aggiunto Francesco Caporale titolare dell’indagine in cui si ipotizza il reato di istigazione all’odio razziale.

L’audio su Repubblica

Più informazioni su