Vigili, spray urticanti e manganelli bocciati: è la quinta volta

De Lucia esulta. La Lega Nord: umilia gli agenti, chieda scusa

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Coda polemica al consiglio comunale dove ieri per la quinta volta e’ stata respinta la proposta di dotare di spray urticanti e manganelli i vigili. Il risultato, rivendicato con un post su Facebook dal consigliere del Pd Dario De Lucia (che definisce gli operatori “agenti sociali”), scatena pero’ l’ira della Lega nord, che ora chiede al sindaco Luca Vecchi di dissociarsi dalle dichiarazioni dell’esponente della maggioranza.

“Il consigliere De Lucia esulta del fatto che gli agenti non siano stati dotati di mezzi e strumenti idonei a fronteggiare la delinquenza che il suo stesso partito non riesce a fronteggiare tramite risposte concrete e decise. Addirittura arriva a definirli “agenti sociali” come se dovessero svolgere un ruolo di assistenza sociale, dimenticandosi forse anche del regolamento che invece consegna agli agenti un ruolo di presidio del territorio e di polizia locale”, commenta il Carroccio.

Dunque, “anziche’ attaccare gli agenti, il consigliere De Lucia faccia finalmente qualcosa di utile per la societa’ reggiana e avanzi proposte per arginare la delinquenza nella nostra citta’”. Inoltre la Lega chiede “scuse immediate” del consigliere agli agenti e che il sindaco prenda le distanze dalle sue “dichiarazioni fuori luogo”.

Roberto Mirabile, presidente dell’associazione antipedofilia La Caramella Buona, aggiunge: “Ritengo umiliante per gli agenti che il nostro Consiglio, per la quinta volta, abbia negato l’autorizzazione ad integrare l’equipaggiamento con spray urticanti e manganelli. La polizia locale merita considerazione, qualificazione, formazione e strumenti : queste persone, quotidianamente criticate, devono affrontare compiti sempre maggiori e complessi e pare che qualcuno, nella nostra amministrazione, non lo voglia capire”.

Più informazioni su