Concerto Ligabue, scovati 3.200 prodotti falsi

La Guardia di Finanza esegue un sequestro da 20mila euro

REGGIO EMILIA – Oltre 3.200 prodotti sequestrati, con un mancato guadagno di circa 20.000 euro per i venditori. Questo il bilancio dei controlli della Guardia di finanza di Reggio Emilia in occasione del concerto di ieri sera di Luciano Ligabue.

Nel dettaglio, spiegano le Fiamme gialle, il servizio di contrasto alla contraffazione “ha permesso di individuare cinque soggetti, tre italiani di origini campane e due egiziani, che vendevano nei pressi del PalaBigi prodotti e accessori di abbigliamento palesemente contraffatti”. Molti di questi prodotti, aggiungono i finanzieri, “recavano le indicazioni di Ligabue in violazione delle norme di legge a tutela dell’autenticita` dei marchi e della sicurezza dei prodotti”.

Inoltre, uno dei due egiziani e` stato deferito all’Autorita` giudiziaria anche per violazioni delle norme sull’immigrazione, “con conseguente avvio delle procedure di espulsione dal territorio italiano”. La merce sequestrata, concludono le Fiamme gialle, “sarebbe anche stata pericolosa per la salute, in quanto non offriva alcuna garanzia di sicurezza”, e avrebbe fruttato, “se immessa illecitamente sul mercato, un guadagno di circa 20.000 euro”.