Unindustria vede la ripresa dopo le ferie

Resta pero' il nodo dell'economia a doppia velocita', con le realta' piu' piccole e che esportano meno ancora in salita

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’attivita’ industriale puo’ riprendere in provincia di Reggio Emilia all’insegna dell’ottimismo dopo la pausa estiva. Lo afferma il presidente di Unindustria, Mauro Severi, che ricorda i dati positivi del secondo trimestre dell’anno, dopo un 2016 altalenante.

In particolare la produzione, in aumento del 7,1% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente e l’occupazione, che dopo essere cresciuta dell’1,2% dovrebbe registrare l’incremento di un altro punto percentuale. Resta pero’ il nodo dell’economia a doppia velocita’, con le realta’ piu’ piccole e che esportano meno ancora in salita.

“Dobbiamo essere consapevoli che la risalita continua a non essere semplice – commenta Severi – e le imprese non corrono tutte allo stesso passo. Tra le aziende piu’ piccole registriamo infatti numeri piu’ incerti, probabilmente anche per un minore ricorso all’esportazione. Dobbiamo gia’ essere soddisfatti se potremo consolidare i progressi compiuti tanto sotto il profilo produttivo che occupazionale”.

Per questo, conclude il presidente di Unindustria, “saranno fondamentali le scelte che il Governo prendera’ per l’industria nella prossima legge di bilancio”. Per il leader degli industriali, comunque, “riprendiamo l’attivita’ industriale con una rinnovata fiducia, rafforzata dalla certezza dei dati positivi registrati dalle imprese reggiane nel primo semestre dell’anno e con un generale ottimismo sulle previsioni per i prossimi mesi”.

Più informazioni su