Scuola: 2 milioni di euro per nuovi interventi edilizi

Si tratta di opere di riqualificazione in sette istituti nel reggiano, cofinanziate dalla Regione

REGGIO EMILIA – Arriveranno nel reggiano 2 dei 16 milioni di euro pre nuovi interventi straordinari di edilizia scolastica in Emilia-Romagna. La Corte dei Conti ha approvato il decreto interministeriale che autorizza le Regioni alla stipula del nuovo Mutuo Bei (Banca Europea degli Investimenti) e che assegna all’Emilia-Romagna 15.895.106 euro per la realizzazione di interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico ed efficientamento energetico di edifici scolastici, oltre che per la realizzazione di nuovi edifici scolastici e palestre. Nel reggiano saranno (co)finanziati 7 interventi dei 62 previsti in scuole tra le varie province e la città metropolitana di Bologna.

Alle risorse messe a disposizione dai Mutui Bei si aggiungono quasi 8 milioni di euro di cofinanziamento degli enti proprietari delle scuole, cioè Comuni e Province, per un totale complessivo di circa 24 milioni di euro.

Gli interventi riguardano la messa in sicurezza e adeguamento funzionale del “Carrara” di Guastalla (100mila euro), dell’Istituto “Nobili” di Reggio (115mila euro). Alla primaria “Don Borghi” di Carpineti vanno 225mila euro per “messa in sicurezza, ripristino funzionalità parte edificio e palestra, efficientamento energetico, miglioramento funzionale”. Alle scuole medie “Fermi” di Casina vanno 140mila euro (stesse motivazioni). Alla primaria “Alberici” di Boretto vanno 200mila euro per interventi analoghi e per opere di adeguamento sismico. Ben 600mila euro vanno alle scuole medie di Rolo, uno dei Comuni della zona sismica.  Ben 667.102,81 euro sono stati attribuiti al Comune di Vezzano sul Crostolo per l’ampiamento ed opere di messa in sicurezza (anche sismica) della scuola primaria “Marconi”.

“Continua il nostro impegno a investire nelle scuole dell’Emilia-Romagna – affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore alla Scuola, Patrizio Bianchi-. Già a inizio legislatura abbiamo adottato un piano regionale di edilizia scolastica con 225 interventi programmati al 2018, per una spesa complessiva di 140 milioni di euro. Adesso si aggiungono queste nuove risorse, per nuovi cantieri che ci porteranno, insieme alle amministrazioni e comunità locali, ad avere altre scuole più belle, sicure ed efficienti”.  La nostra Regioneè stata la prima in Italia ad aver sottoscritto, a dicembre 2015, un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti, che ha reso disponibili 57 milioni di euro di fondi BEI – Banca Europea degli Investimenti – per l’edilizia scolastica. In totale sono stati 225 gli interventi finanziati, con un investimento complessivo di oltre 140 milioni tra fondi Bei e cofinanziamento degli enti locali e dei privati.