Pedofilo liberato, richiesto l’intervento del Csm

Il consigliere laico del Csm, Pierantonio Zanettin (Fi) ha chiesto l'apertura di una pratica in prima commissione per valutare eventuali profili di incompatibilità ambientale o funzionale a carico del giudice Ghini

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il consigliere laico del Csm, Pierantonio Zanettin (Fi) ha chiesto l’apertura di una pratica in prima commissione, per valutare eventuali profili di incompatibilità ambientale o funzionale a carico del Gip del Tribunale di Reggio Emilia Giovanni Ghini.

La richiesta arriva dopo la scarcerazione di un richiedente asilo pachistano pedofilo, reo confesso di violenza carnale ai danni di un tredicenne disabile.

Sulla vicenda il deputato Elio Massimo Palmizio, presidente di Forza Italia dell’Emilia-Romagna, annuncia che presenterà “una interrogazione al ministro della Giustizia affinché siano inviati ispettori per le opportune verifiche con l’auspicio che ne segua un deferimento al Csm”.

 

Più informazioni su