I vigili del fuoco commemorano la tragedia del Gran Zebrù

Con una messa sabato mattina a Reggio e nel pomeriggio a Solda ricorderanno i loro tre colleghi morti sotto una slavina con un loro amico

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – I vigili del fuoco commemorano sabato il 20esimo anniversario della scomparsa dei colleghi deceduti tragicamente sul Gran Zebrù.

Lauro Vecchi, 51 anni, Fedele Cocchi, 39 anni, Ivan Pagliani, 37 anni, in servizio al comando di Reggio e il loro amico Fabrizio Campani, 45 anni, salirono, il 5 agosto 1997, dal versante della Valle di Solda (Bolzano) e raggiunsero la vetta del Gran Zebrù nel gruppo Ortles Cevedale a quota 3859 metri.

Durante la discesa, verso le 9,50, affrontando un manto nevoso instabile, furono vittime di una slavina. In loro suffragio il 5 agosto saranno celebrate due funzioni religiose: una messa nel piazzale del comando dei vigili del fuoco in via della Canalina, sabato alle 9,30 e una messa nella chiesa di Solda a Bolzano alle 18.

Più informazioni su