E’ morto l’ex funzionario di polizia Luigi Piscopo

L'ex vicecomandante della Digos è morto al Core, a 68 anni, dopo una lunga malattia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ morto, dopo una lunga malattia al Core, a 68 anni, Luigi Piscopo, ex funzionario della questura reggiana dove aveva ricoperto il ruolo di vicecomandante della Digos.

Era un volto molto conosciuto a Reggio dove aveva lavorato per ben 37 anni distinguendosi in servizio per la sua professionalità e la sua pacatezza nel risolvere anche le situazioni più complicate. Chi scrive ha ammirato più volte la sua capacità di tenere a bada gli animi, con calma e professionalità, anche in contesti non facili durante manifestazioni e cortei.

Impegnato nell’ambito sindacale, fino all’aprile 2009 era stato segretario provinciale del Siulp, il sindacato unitario dei lavoratori di polizia. In quell’anno era andato in pensione e aveva deciso di candidarsi sindaco alle elezioni alla guida di una lista civica. Era stato anche dirigente della Reggiana Nuoto e della Rubiera Nuoto. Lascia la moglie Rosa e il figlio Vincenzo, conosciuto dirigente sportivo.

La camera ardente allestita all’obitorio del Santa Maria Nuova resterà aperta martedì 22 agosto fino alle 16, quando il corteo funebre muoverà per la Chiesa di San Giacomo, in via Roma dove si svolgeranno i funerali. La salma sarà poi tumulata nel cimitero di Rivalta.

Il cordoglio del Pd
Scrive il PD: “Vogliamo salutare Luigi Piscopo che abbiamo avuto la fortuna di conoscere bene nel corso della sua lunga carriera a Reggio Emilia. In questi anni abbiamo potuto apprezzare la capacità di dialogo, la disponibilità e l’ottimismo che lo portavano ad affrontare e risolvere questioni anche molto delicate. Piscopo è stato un punto di riferimento imprescindibile anche per FestaReggio dove era sempre impegnato nell’organizzazione e nella gestione delle forze di pubblica sicurezza. Le nostre condoglianze vanno alla moglie Rosa e al figlio Vincenzo”.

 

Più informazioni su