Boretto, esplosione e rogo: anziano morto foto

I vigili del fuoco sono intervenuti in via Geminiolo e hanno trovato il corpo senza vita di un uomo di 91 anni

BORETTO (Reggio Emilia) – Incendio in un’abitazione a Pieve Saliceto, tra Gualtieri e Boretto: i vigili del fuoco arrivano e trovano dentro la casa il corpo senza vita di un uomo di 91 anni: Paolo Millo Soliani, agricoltore in pensione.

Ieri notte, intorno alle 23, i vigili del fuoco sono intervenuti tra a Pieve Saliceto in via Geminiolo, la strada parallela a quella dell’argine e lungo la quale si snodano le abitazioni della frazione. C’era stata un’esplosione in una abitazione al civico 32, ed era scoppiato un incendio. Sono accorsi anche i carabinieri e i sanitari inviati dal 118. Molte finestre erano state spalancate dalla forza dello spostamento d’aria, la parete tra cucina e bagno abbattuta. Gli animali di una vicino allevamento bovino muggivano terrorizzati, mentre vari curiosi erano accorsi dalle case e dal vicino circolo parrocchiale.

Dopo aver spento le fiamme, i pompieri hanno rinvenuto il corpo senza vita del 91enne ucciso dal rogo, che si è verificato molto probabimente a causa di una fuga di gas: in cucina i fornelli erano a posto, ma la casa non è servita dalla rete ed era alimentata dal classico bombolone di gpl. Ingenti i danni anche all’abitazione occupata solamente dall’anziano borettese: la moglie Giuseppina era morta lo scorso mese di marzo, mentre il figlio Giulio abita con la famiglia a Boretto.

Sul posto sono arrivate quattro squadre da Guastalla, Viadana, Reggio e Luzzara. I carabinieri della stazione locale stanno conducendo le indagini. La casa è stata dichiarata inagibile; agibile invece la porzione abitata da un’altra famiglia, i Rovesti. Sull’episodio sono in corso le indagini a cura dei carabinieri di Boretto, coordinati dalla Procura reggiana: l’ipotesi più probabile è quella di un tragico incidente domestico. L’anziano era ancora abbastanza attivo ed autonomo, ma forse gli è stata fatale una distrazione.

rovesti