Profughi in arrivo a Castellarano e Baiso

L'Ovile si candida offrendo 19 posti in 5 appartamenti. I due comuni non avevano accolto finora nessun richiedente asilo

REGGIO EMILIA – Per Castellarano e Baiso, due dei sette Comuni della provincia di Reggio Emilia che fino ad oggi non hanno accolto nessun richiedente asilo, la musica potrebbe presto cambiare. E’ quanto trapela dalle prime indiscrezioni sui soggetti che hanno risposto all’avviso pubblico emesso dalla Prefettura reggiana nei giorni scorsi e scaduto ieri, per la ricerca di 751 posti per l’accoglienza dei profughi.

L’avviso, rivolto ai soli Comuni della provincia e non al capoluogo (che aveva gia’ raggiunto la quota massima) si era reso necessario dopo che le vincitrici del precedente bando, le cordate di coop sociali guidate da Dimora di Abramo e Ovile, non erano riuscite a coprire tutti i 2300 posti richiesti dalla Prefettura.

Da quanto si apprende oggi pero’, l’Ovile si sarebbe nuovamente candidata offrendo in particolare 19 posti in 5 appartamenti. I Comuni individuati per ospitare i rifugiati sarebbero Montecchio, Baiso, Castellarano e uno della Bassa reggiana.