Quantcast

Produzione record per agricoltura e allevamenti

Il fatturato totale segna +4,9% a quota 320,8 milioni di euro

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Si e’ chiusa con un aumento “record” del valore aggiunto (+8,9%) l’annata agraria reggiana 2016. Lo rileva uno studio della Camera di commercio, appena pubblicato online. Il valore aggiunto provinciale di agricoltura, silvicoltura e pesca l’anno scorso si e’ infatti attestato a quota 320,8 milioni di euro, a fronte dei 294,57 del 2015.

La ripresa e’ da attribuire all’aumento del 4,9% del valore della produzione totale (incluse silvicoltura e pesca), risultata superiore rispetto alla crescita dei consumi intermedi: il valore dei beni e servizi utilizzati o trasformati dai produttori e’ infatti salito dell’1,6%. Se allora il risultato raggiunto nel 2016 segue la ripresa gia’ registrata nell’anno precedente, non tutti i comparti hanno potuto beneficiare dell’aumento aggregato.

L’andamento dei prezzi di base, infatti, ha continuato a penalizzare in particolare la cerealicoltura e la viticoltura; cosi’, la ripresa e’ stata in gran parte determinata dall’aumento delle quotazioni del Parmigiano reggiano. Scrutando i comparti, si registra una decisa flessione delle produzioni forestali (-14,2%) mentre i comparti agricoli in senso stretto (coltivazioni e allevamenti) hanno aumentato il valore della produzione del 5,4%, anche se proprio la flessione della silvicoltura ha inciso sul risultato finale in termini sia di valore complessivo (+4,9%) sia di valore aggiunto (+8,9% contro il 9% dei comparti agricoli).

Più informazioni su