Lavoratori Methis rilevano il ramo d’azienda Coopsette

Costituita da un gruppo di 25 lavoratori di Methis, del gruppo Coopsette, ha rilevato dalla liquidazione il ramo d'azienda. Il supporto di Legacoop

CAMPEGINE (Reggio Emilia) – Workers buy-out a Caprara. In 25 hanno fondato una nuova coop e hanno rilevato Methis, ramo d’azienda di Coopsette che si occupava di arredo d’interni. Coopsette è in liquidazione coatta amministrativa dal 30 ottobre 2015, ma loro non si sono lasciati abbattere. Quando l’asta per rilevare il ramo d’azienda in febbraio è andata deserta, loro hanno fatto una scelta impegnativa, coraggiosa ma attentamente valutata. E dal 1 luglio sono di nuovo in campo.

La Methis OfficeLab associa 19 lavoratori di Methis e 6 che vengono invece dalla “casa madre”. Scopo? “Salvaguardare professionalità e competenze maturate in anni di esperienza, valorizzando un processo manifatturiero in cui la cultura del design e la capacità di intercettare nuovi fabbisogni, divengono elementi imprescindibili di sviluppo”.

Il capitale sociale è costituito dai soci lavoratori che hanno utilizzato l’anticipo Naspi (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) per circa 400.000 euro, a cui si è aggiunto l’intervento dei soci finanziatori istituzionali Coopfond, Cfi e Boorea Emilia Ovest con altri 500.000 euro. Il presidente della cooperativa è Paolo Bolondi, già lavoratore di Coopsette.

“L’operazione – spiega il presidente di Legacoop Emilia Ovest, Andrea Volta – ha anche visto un grande sostegno da parte della nostra organizzazione, a partire dagli uffici che hanno supportato con impegno e professionalità tutti i passaggi che hanno portato alla nascita della cooperativa. Va poi sottolineato l’attenzione degli strumenti finanziari di Legacoop, che intervengono in maniera rilevante nel capitale sociale”.

Methis OfficeLab ha preso in affitto dalla liquidazione il ramo d’azienda Methis, comprensivo di impianti, macchinari, marchio e magazzino, cui si aggiunge la locazione dell’immobile in cui la divisione opera ormai da anni. I soci sono convinti che il mercato degli arredi per interni rappresenti un contesto estremamente dinamico e complesso, ma ricco di opportunità di crescita e sviluppo. Methis OfficeLab  “rifacendosi ad una convinzione maturata in anni di esperienza, lavorerà per progetti e non per prodotti, dove il primo progetto è il prodotto stesso. La continua propensione all’innovazione, la capacità di offrire soluzioni su misura, la flessibilità nell’offerta, l’attenzione a porre il design ed il gusto all’interno di prodotti efficienti, costituiscono le basi su cui incentrare un progetto sicuramente ambizioso, ma ricco di aspettative e passione per il fare”.

“Riteniamo questa operazione – prosegue il presidente di Legacoop Emilia Ovest – molto importante e significativa per tutta la cooperazione. La scelta dei lavoratori di dar vita ad una nuova cooperativa e l’impegno di Legacoop e dei suoi strumenti finanziari potrà consentire a Methis OfficeLab di svilupparsi, salvaguardando posti di lavoro e garantendo continuità ad un sito produttivo storico per Reggio Emilia e non solo”.