Il boss Nicolino: “La cosca Grande Aracri non esiste”

E' stato interrogato in videoconferenza al processo contro la 'ndrangheta "Aemilia". Ha dichiarato che la cosca "è stata costruita a tavolino, io ho sempre lavorato e avevo il certificato antimafia"

REGGIO EMILIA –  “La cosca Grande Aracri non è mai esistita: è stata costruita a tavolino. Prima del 2000 non c’era, io ho sempre lavorato, e hanno sempre lavorato tutti i Grande Aracri. Hanno costruito questa cosca. Fino al 2000 avevo il certificato antimafia. Io ero un grande allevatore”.
E’ la dichiarazione resa oggi in video conferenza all’aula del maxi processo Aemilia contro la ‘ndrangheta che si svolge a Reggio, dal presunto boss del clan mafioso Nicolino Grande Aracri, detenuto in regime di carcere duro (41 bis) nel carcere di Opera. Si è invece avvalso della facolta’ di non rispondere Nicolino Sarcone, considerato l’uomo di fiducia del capo clan in Emilia.