Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Genova, prende l’ecstasy e muore a sedici anni

Arrestati i due amici: "Hanno ceduto stupefacente alla ragazza". La 16enne è morta per un arresto cardiaco provocato dall'assunzione di Mdma

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Una ragazza genovese di 16 anni, Adele De Vincenzi, è morta la scorsa notte per un arresto cardiaco provocato dall’assunzione di Mdma, una potente metanfetamina. La giovane aveva passato la serata con alcuni amici, due maggiorenni e due minorenni, in un appartamento nel quartiere San Martino. Poi è uscita con i ragazzi per proseguire la serata in centro, arrivata nella zona della stazione ferroviaria di Brignole si è sentita male.

La ragazzina è stata portata all’ospedale Galliera dove è morta 40 minuti dopo il suo arrivo. Sulla vicenda indaga la squadra mobile di Genova che in sta sentendo gli amici per capire da chi abbiano comprato la sostanza e chi l’ha data alla giovane. Della vicenda si occupano il tribunale dei minori e quello ordinario.

Sono stati arrestati i due ragazzi maggiorenni che erano in compagnia della ragazza. Secondo gli investigatori della Squadra mobile di Genova, sono stati loro, due diciottenni, a cedere la droga alla ragazza. Lo stupefacente era stato acquistato da un minorenne italiano che la polizia ha identificato e denunciato. La ragazza viveva a Chiavari.

Più informazioni su