Bar assalito dai ladri, ma la vetrata resiste

Per entrare nel bar vicino alla farmacia aperta h24 hanno usato il pesante coperchio di un tombino. Poi sono scappati prima dell'arrivo dei carabinieri

REGGIO EMILIA – Non passa notte che qualche banda di malviventi prenda di mira un bar, un ristoranto, un pubblico esercizio per rubare il denaro rimasto nella cassa o i pochi spiccioli contenuti nei videopoker. Nella notte appena trascorsa è stata la volta del bar di via Pansa, in città. Poco dopo le 00,30 i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio sono accorsi sul posto, input dell’operatore della Centrale al 112. Gli ignoti ladri, utilizzando il coperchio di un tombino di metallo divelto non distante, avevano tentato di sfondare la vetrata dell’attività commerciale per poi non riuscendo nell’intento desistere e darsi alla fuga prima dell’arrivo dei carabinieri. Il fatto che il bar sia non distante dalla Farmacia comunale che fa orario continuato, deve aver convinto i ladri a non fare altri tentativi e troppo rumore: alla mezza la zona è frequentata e i farmacisti di turno ben svegli. Sulla vicenda i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno avviato le indagini a carico di ignoti in ordine al reato di furto aggravato.