Via Melato, erano su costose bici da corsa rubate: due minori denunciati

Ricettazione l’accusa mossa a un 15enne e un 17enne dai carabinieri del nucleo radiomobile. Militare aggredito da uno dei due minori che voleva assicurarsi la fuga

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Da una parte il derubato che, in lacrime per la gioia, è tornato in possesso delle sue due bici da corsa del controvalore di 5.000 euro che ignoti ladri gli avevano rubato dai garage della sua abitazione la notte del 5 giugno. Dall’altra due minorenni fermati in sella alle due biciclette rubate, uno dei quali non ha esitato ad aggredire i carabinieri con l’intento di assicurarsi la fuga.

Con l’accusa di concorso in ricettazione e, per il più grande, anche quella di resistenza a pubblico ufficiale, i carabinieri hanno denunciato al Tribunale per i minorenni di Bologna un 17enne e un 15enne abitanti a Reggio. A loro i carabinieri hanno sequestrato due costose bici da corsa, del valore di 5.000 euro, rubate la notte del 5 giugno dai garage di un’abitazione ai danni di un artigiano 65enne reggiano.

L’origine dei fatti l’altra sera quando in Via Melato i carabinieri hanno visto due ragazzini in sella a due costose biciclette da corsa. Una circostanza, questa, che ha insospettito i carabinieri che hanno approfondito i controlli. Uno dei due ragazzini, poi identificato nel 17enne, al fine di assicurarsi la fuga, ha aggredito i carabinieri cagionando a un militare lesioni guaribili in 10 giorni.

Seppur a fatica i due minori sono stati bloccati e portati in caserma dove sono stati denunciati.

Più informazioni su