Quantcast

Profughi, in provincia ne devono arrivare 122

La tabella dell'accoglienza fornita dalla Regione. Capoluogo a più 399 rispetto al dovuto. Ora tocca al distretto di Scandiano (e' sotto di 189), a quello di Correggio (-127), Montecchio (-110), Castelnuovo nei monti (-52) e Guastalla (-43)

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La provincia di Reggio Emilia deve ospitare in tutto altri 122 profughi, non tanto in citta’ (che è a +399 rispetto a quanti dovrebbe accoglierne) quanto nel distretto di Scandiano (e’ sotto di 189), in quello di Correggio (-127), Montecchio (-110), Castelnuovo nei monti (-52) e Guastalla (-43).

L’Emilia-Romagna deve trovare un posto, in tutto, per altri 1.601 migranti. Attualmente la regione ospita 12.556 profughi tra le 936 strutture Cas sparse per la regione e i 1.230 posti letto Sprar, ma da piano deve sistemare in tutto 14.157 persone. Dove andanno le circa 1.600 che mancano?

Per avere una idea basta consultare la tabella con lo stato dell’arte dell’accoglienza in Emilia-Romagna (dai Cas aggiornati a marzo, Sprar a ottobre 2016) fornita oggi dal sottosegretario alla presidenza della Regione Andrea Rossi al capogruppo di Forza Italia Galeazzo Bignami durante il question time di viale Aldo Moro. Va detto anzitutto che le uniche province complessivamente ‘in attivo’ con l’accoglienza dei migranti sono Parma e Piacenza: tuttavia il distetto sud est della provincia parmigiana ha solo 148 presenze e dovra’ ospitare ancora 129 persone.

Ma numeri ben piu’ alti sono previsti in altre zone della regione. La provincia attesa allo sforzo piu’ importante e’ quella di Modena, a cui spettano ancora 763 migranti. Da piano, a Mirandola ne sono previsti 278, a Carpi 270, a Sassuolo 187, a Vignola 109, a Pavullo 69 e a Castelfranco 59. La citta’ di Modena invece ospita 204 migranti in piu’ rispetto a quelli attribuiti dal piano di ripartizione.

La citta’ metropolitana di Bologna in tutto attende 360 presenze, la stragrande maggioranza delle quali (279) nell’area di Imola. Ma sottoquota sono anche la pianura est (-282), la pianura ovest (-173) e l’area Reno-Lavino-Samoggia (sempre -173). Alla zona di San Lazzaro mancano 155 migranti da accogliere.

Abbondantemente sopra la quota Bologna citta’ (ne ha addirittura 690 in piu’) ma anche l’appennino bolognese (+12). La provincia di Forli’-Cesena fa segnare complessivanente un -268, concentrati soprattutto nel distretto del Rubicone (-169), al forlivese spettano altri 60 migranti mentre a Cesena e alla valle del Savio 39. Infine, la provincia di Ferrara e’ sotto di 105, quella di Rimini di 99 (ma 142 ne spetterebbero a Riccione, mentre il capoluogo e’ in attivo) e quella di Ravenna di 30 (ne mancano pero’ 77 nell’area di Lugo).

Più informazioni su