Quantcast

Preso dai carabinieri l’accoltellatore di viale Piave

Denunciato per lesioni un nigeriano di 44 anni, residente in provincia di Frosinone ed attualmente domiciliato in viale Ramazzini

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ un nigeriano di 44 anni, residente in provincia di Frosinone ed attualmente domiciliato in viale Ramazzini, l’autore dell’accoltellamento avvenuto mercoledì notte lungo viale Piave a Reggio. L’immigrato aveva ferito un 42enne nigeriano residente nel capoluogo reggiano che, colpito con un coccio di bottiglia all’avambraccio sinistro, era stato condotto in ospedale dove, una volta medicato, era stato giudicato guaribile con una prima prognosi di 20giorni per una ferita da taglio.

Il 44enne è stato denunciato per lesioni personali aggravate. Secondo la ricostruzione investigativa dei carabinieri, la vittima stava camminando lungo viale Piave quando si è imbattuta in un’accesa lite tra due uomini di colore. E’ intervenuto per sedare la lite ed è stato colpito con un coccio di bottiglia da uno dei due all’avambraccio sinistro. Notato da un cittadino sanguinante lungo viale Piave è stato soccorso dai sanitari inviati dal 118 che lo hanno portato in ospedale.

Grazie alle testimonianze raccolte sul posto, i carabinieri hanno indirizzato le loro attenzioni sul 44enne nigeriano, incensurato, nei confronti del quale sono stati acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità tra cui il riconoscimento da parte della vittima. L’episodio era stato preceduto da un altro accoltellamento avvenuto al Parco della Noce alla Rosta Nuova ai danni di un cittadino marocchino. In quella occasione il responsabile era stato identificato in un minorenne italiano.

Più informazioni su