Quantcast

Premio Borciani, in sei superano la prima prova

Passano Berlin-Tokyo, Hanson, Indaco, Omer, Lyskamm, Adorno. Fuori i Quartetti Altius, Cosmos e Furiant

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Giuria del Concorso Internazionale per Quartetto D’Archi Premio Paolo Borciani (Valentin Erben, presidente, Enrico Bronzi, Heime Mueller, Miguel Da Silva, Francesco Dillon, Lukas Hagen, Diemut Poppen), al termine della prima sessione di prove di lunedì 5 e martedì 6 giugno, ha ammesso alla seconda prova i seguenti sei quartetti: Berlin-Tokyo (Giappone, Israele, Germania), Hanson (Gran Bretagna, Francia), Indaco (Italia), Lyskamm Italia), Omer (Usa, Corea del Sud), Adorno (Italia). Non sono stati ammessi, invece, i Quartetti Altius (Italia) Cosmos (Spagna) e Furiant (Italia, Romania, Slovenia).

La seconda prova si svolgerà al Teatro Municipale Romolo Valli mercoledì 7 e giovedì 8 giugno, secondo il seguente calendario: mercoledì 7 giugno ore 16.00 Quartetto Berlin-Tokyo, ore 17.00 Quartetto Hanson, ore 18.15 Quartetto Indaco.
Giovedì 8 giugno ore 16.00 Quartetto Lyskamm, ore 17.10 Quartetto Omer, ore 18.15 Quartetto Adorno.

Ecco il programma con cui i quartetti ammessi si presenteranno alla seconda prova: Quartetto Berlin-Tokyo; Johannes Brahms: Quartetto in la minore op. 51 n. 2, Anton Webern: Cinque movimenti op. 5 + Sei Bagatelle op. 9; Quartetto Hanson: Robert Schumann: Quartetto in la min. op. 41 n. 1, Alexander von Zemlinsky: Quartetto n. 2 op. 15; Quartetto Indaco; Robert Schumann: Quartetto in la minore op. 41 n. 1, Béla Bartók: Quartetto n. 4; Quartetto Lyskamm; Robert Schumann: Quartetto in la min. op. 41 n. 1, Béla Bartók: Quartetto n. 4; Quartetto Omer : Claude Debussy, Quartetto in sol minore op. 10, Béla Bartók: Quartetto n. 3; Quartetto Adorno: Franz Schubert, Quartetto in la minore “Rosamunde” op. 29 D 804, Anton Webern: Cinque movimenti op. 5 + Sei Bagatelle op. 9 .

Il concorso, poi, proseguirà venerdì 9 e sabato 10 giugno con la terza prova, finale domenica 11 giugno ore 20. Per tutta la settimana negli spazi del Ridotto del Teatro si può visitare una mostra di strumenti ad arco dei liutai Marco Imer Piccinotti, Alessandro Scandroglio, Matteo Crotti e Andrea Lissoni e una mostra fotografica che racconta i vincitori di tutte le edizioni passate del Premio Borciani.

Il Concorso, cui responsabile artistico è il Maestro Lorenzo Fasolo, è a cura della Fondazione I Teatri, con il sostegno di Max Mara,

Più informazioni su