Il Silp Cgil: “Aggressione, agli agenti la nostra solidarietà”

Dopo l'episodio dei tre colleghi delle Volanti, aggrediti e feriti da una persona “completamente priva di senno”, il segretario Biondi interviene: "L’insufficienza di risorse, uomini e mezzi, non permettono di fronteggiare adeguatamente la situazione"

REGGIO EMILIA – Il Silp CGIL di Reggio si fa portavoce ancora una volta della situazione lavorativa degli agenti della questura di Reggio.

“L’insufficienza di risorse, uomini e mezzi, non permettono di fronteggiare adeguatamente la situazione, rendono difficoltosa l’immane mole di lavoro necessaria a raggiungere piccoli risultati professionali con enormi sacrifici personali”.

Commenta così il segretario Silp CGIL di Reggio Emilia, Emanuele Biondi, quanto capitato qualche giorno fa a tre colleghi delle Volanti, aggrediti e feriti da una persona “completamente priva di senno”.

Nell’esprimere loro  “forte solidarietà ed ammirazione per aver svolto un servizio eccellente”, Biondi ribadisce che “episodi come quello che si è verificato a Reggio Emilia testimoniano purtroppo l’inefficacia dello spray al peperoncino, il nuovo accessorio dato in dotazione alla Polizia di Stato”.

“Le Pantere reggiane hanno dimostrato per l’ennesima volta la loro professionalità.  Reggio Emilia continua ad avere in campo poliziotti che riescono egregiamente ad assicurare la protezione e la sicurezza: la Squadra Mobile, con i numerosi arresti effettuati in questi giorni e le Volanti, che non perdono mai il controllo sulla città”.