Quantcast

Gualtieri, picchia il nonno e gli distrugge l’auto: arrestato

In manette un 33enne reggiano che prima aveva spaccato anche gli automezzi degli zii

GUALTIERI (Reggio Emilia) – Prima ha squarciato i pneumatici dell’auto dello zio e lo ha minacciato di morte con un coltello. Poi, utilizzando un bilanciere del peso di 2 kg, ha distrutto l’auto del parente e quella della moglie. Infine ha aggredito il nonno, “colpevole” di avergli chiesto il motivo di questo comportamento, causandogli lesioni e danneggiando pure la sua auto.

Protagonista un 33enne reggiano di Gualtieri che è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali e danneggiamento aggravato. La vicenda è avvenuta lunedì sera prima delle 20, quando i carabinieri della stazione di Gualtieri sono intervenuti all’esterno di un bar del paese per l’aggressione subita da un 85enne pensionato reggiano.

I militari hanno poi appurato che l’anziano, andato nel bar per chiedere al nipote come mai nelle ore precedenti avesse danneggiato l’auto dello zio e della moglie di questi, era stato aggredito dal nipote che l’aveva spinto a terra causandogli lesioni all’anca, alla testa e al fianco giudicate guaribili in 5 giorni.

Non contento, dopo la gratuita violenza al nonno, aveva utilizzato un disco da bilanciere del peso di 2 kg sfondando il parabrezza della sua auto.