Quantcast

Coltello alla gola, lo rapina del portafoglio: arrestato

L'episodio era avvenuto in zona stazione: il 23enne marocchino è stato incastrato dalle telecamere di un bar che lo hanno immortalato durante la fuga

REGGIO EMILIA – E’ stato arrestato Younes Refdaoui, il marocchino 23enne che, il 28 settembre scorso, insieme a un complice, aveva rapinato in via Ceva (zona stazione) un operaio di 50 anni, con un coltello puntato alla gola, del portafoglio, dentro cui c’erano 450 euro.

Sul posto erano arrivati i carabinieri che avevano avviato le indagini per risalire all’identificazione dei responsabili. Visionando le telecamere di un bar della zona, che avevano ripreso le primissime fasi dell’aggressione e la fuga del rapinatore, sono riusciti a risalire all’odierno indagato a carico del quale acquisivano incontrovertibili elementi di responsabilità tra cui il riconoscimentoad opera della vittima sottoposta ad apposita seduta di individuazione fotografica.

Le indagini proseguono ora per catturare il complice.