Quantcast

Cadelbosco Sopra, sfreccia a 160 orari: patente ritirata

Automobilista sanzionato con un verbale di oltre 800 euro, la sospensione della patente di guida da 6 a 12 mesi, e la decurtazione di ben 10 punti

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – Con l’avvicinarsi della stagione estiva la Polizia Stradale di Reggio, insieme al distaccamento di Guastalla, ha messo in campo una vera e propria task force per contrastare quella che rappresenta una delle principali cause di incidenti sulle nostre strade: la velocità eccessiva. I controlli vengono svolti quotidianamente sulle principali arterie stradali della nostra Provincia e sulle strade di lunga percorrenza, che spesso sono stati scenari di recenti incidenti mortali, in particolar modo sono stati intensificati i controlli sulla SP 63 R del Comune di Cadelbosco Sopra.

I servizi vengono svolti attraverso l’impiego di più pattuglie dislocate sulla Provincia, utilizzando il Telelaser, che misura la velocità istantanea del veicolo in movimento e le infrazioni vengono poi immediatamente contestate sul posto dagli agenti.

In soli 10 giorni di controlli ben 27 sono state le infrazioni accertate e contestate per eccesso di velocità, in tre casi si è proceduto anche alla sospensione immediata della patente per aver superato il limite di velocità previsto di oltre 40 km/h,  e in due caso addirittura di oltre 60 km/h. In quest’ultimo caso, l’automobilista,  che viaggiava ad una velocità di 161  km/h, con un limite previsto di soli 70 km/ h, è stato sanzionato con un verbale di oltre 800 euro, la sospensione della patente di guida da 6 a 12 mesi, e la decurtazione di ben 10 punti; stessa sanzione è toccata all’altro automobilista, che nel pomeriggio di ieri viaggiava sullo stesso tratto di strada a 142 km/h.

Oltre 320 invece le infrazioni per eccesso di velocità contestate in Autostrada da inizio maggio ad oggi, tramite il sistema Tutor. I controlli della Polizia Stradale, non solo continueranno, ma saranno ulteriormente incrementati in quei tratti di strada caratterizzati da una più alta incidentalità, affinché tutti possano mettersi in viaggio in perfetta sicurezza, tutelando la propria e altrui incolumità.