Terrorismo, caccia a due tunisini: uno vive a Reggio

I due sono bordo di una Citroen di colore bianco di targa tedesca. Le loro abitazioni sono state perquisite ma non è stato trovato nulla che li potesse ricondurre al terrorismo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – È partita una vera e propria caccia all’uomo per rintracciare due tunisini presumibilmente legati al fondamentalismo islamico. Stando a quanto riferito dall’Ansa, una segnalazione partita ieri mattina dalla Polizia di Como e che è stata raccolta e poi convogliata su tutto il territorio nazionale dà in viaggio due tunisini legati al terrorismo islamico.

I due, F. K., 37 anni e W. B. H., 31 anni, erano a bordo di una Citroen di colore bianco di targa tedesca (DA 411 U) e sarebbero partiti dalla Germania. Il più giovane risulta domiciliato a Reggio Emilia, mentre l’altro è conosciuto dalle forze dell’ordine liguri.

È plausibile supporre che i due siano transitati dalla Svizzera per poi entrare in Italia da un valico ticinese. Per fortuna, al termine dei controlli a casa dei due soggetti, nessuno dei due nordafricani è stato trovato in possesso di elementi riconducibili al terrorismo. L’allarme è quindi cessato.

Più informazioni su