Polveriera, De Lucia attacca: “Affitto troppo basso”

Il consigliere Pd: "Solo 2.000 euro l'anno per una concessione di utilizzo di un'area di 2,6 milioni di metri quadri". La società che gestisce l'area è del Consorzio Oscar Romero (Confcooperative)

REGGIO EMILIA – La cooperazione torna sotto tiro a Reggio Emilia. Dopo le manifestazioni di Federconsumatori a sostegno dei soci delle coop edili fallite, e’ il consigliere comunale del Pd Dario De Lucia a sferrare un nuovo colpo alla societa’ “La Polveriera”, del Consorzio Oscar Romero (Confcooperative). A fronte della riqualifica dell’area appunto dell’ex polveriera, la societa’ ha ottenuto dal Comune nel 2013 una concessione di utilizzo di un’area di 2,6 milioni di metri quadri per 50 anni, rinnovabile per 10.

De Lucia contesta pero’ il canone di affitto annuo che viene pagato al Comune, a suo giudizio ritenuto troppo basso. “Sapete quanto pagano di affitto? 2.000 euro”, puntualizza il consigliere su Facebook. “Sia chiaro: bello il progetto del polo sociale privato, uffici e ristorante e ottima la riqualifica: dai bilanci leggo che La Polveriera sta avendo ragione”.

Come “amministratore del Comune- spiega il ‘dissidente’ di sala del Tricolore – non chiedo un affitto a valori di mercato ma neanche cosi’ ingiusto. Se l’affitto aumenta il Comune puo’ investire, ad esempio, in maggiori e migliori servizi pubblici per le famiglie”.

Nel frattempo il progetto di riqualificazione e’ stato oggetto di contestazione anche degli abitanti del quartiere, per l’imminente trasferimento nell’immobile della polveriera dell’ufficio per l’esecuzione penale esterna dei detenuti, diramazione del ministero della Giustizia.