Migrante sdraiato su panchina, la Lega: “Incredibile”

Durante la commemorazione in Piazza Vittoria del 220/o anniversario dell'inno polacco creato a Reggio Emilia, alla presenza delle autorità polacche

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Per il Giro d’Italia il Comune ha blindato il centro città, oggi invece in occasione della commemorazione in Piazza Vittoria del 220/o anniversario dell’inno polacco creato a Reggio Emilia, alla presenza delle autorità polacche, hanno lasciato libero l’accesso alla piazza e lo spettacolo è stato pessimo: un extracomunitario riversato sulle panchine. Mi chiedo come sia possibile fornire una cartolina simile di Reggio Emilia alla presenza di autorità polacche. Per questo presenterò un’interrogazione per capire come mai le misure di sicurezza non siano state adottate come successo durante il passaggio del Giro d’Italia”.

Lo dice in una dichiarazione il segretario della Lega Nord Emilia Gianluca Vinci a proposito del migrante riverso su una panchina in occasione della celebrazione. “Un extracomunitario a pochi metri dalla parata militare riversato sulle panchine – aggiunge il commissario provinciale della Lega Matteo Melato, che ha diffuso una foto – ci chiediamo come sia stato possibile tutto questo e come mai le forze della polizia municipale presenti non siano intervenute”.

Più informazioni su