Il derby: Parma batte i Granata 1-0, disordini tra tifosi

Prima del match, un gruppo di supporter reggiani ha danneggiato auto e vetrine in centro città, poi ha affrontato ultras avversari con sassi e bastoni

PARMA – La Reggiana cede anche nella partita di ritorno contro il Parma (1-0) nell’atteso atteso derby emiliano che è stato segnato da disordini provocati dai tifosi all’esterno dello stadio Tardini. La storica rivalità e alcuni facinorosi hanno contrassegnato in negativo la partita tra le due tradizionali rivali del girone B di LegaPro: lo si temeva, ed è accaduto ancora una volta.

Secondo una ricostruzione dell’agenzia Ansa, in tarda mattinata un gruppo di circa 200 ultras granata, partiti da Reggio in treno una volta arrivati in stazione a Parma sono riusciti a sottrarsi dalla cintura di sicurezza creata delle forze dell’ordine e, sfuggiti ad ogni controllo, si sono dispersi nelle strade del centro storico provocando danni a negozi e a vetture in sosta.

L’episodio più brutto – fortunatamente non finito con feriti gravi grazie all’intervento tempestivo della polizia – si è avuto quando questo gruppo di tifosi granata è entrato in contatto con un gruppo della tifoseria avversaria, e si sono affrontati con bastoni e sassi. Infine le forze di polizia hanno avuto la meglio e i tifosi sono stati tutti convogliati dentro allo stadio.

Il match è stato segnato dalle difficoltà di un campo reso pesante dalle abbondanti piogge. Nel primo tempo il Parma gioca da subito in attacco ma sbaglia a raffica (Calaiò sbaglia anche un rigore e un gol a porta vuota, erroracci anche per Munari), mentre la Reggiana tiene un atteggiamento falloso tanto che al 13′ Sabotic viene espulso per un fallo su Baraye, lo stesso che al 66′ segnerà l’unico gol della partita.  Nel secondo tempo, la palla continua a girare senza che  nessuno riesca a trovare una conclusione; la Reggiana spera di rimediare la prestazione del derby d’andata, ma una svista di Perilli porta in rete il Parma. Al termine del derby i Crociati consolidano il secondo posto della classifica del girone B, mentre la Regia si deve accontentare del quinto posto a 59 punti.

Domenica prossima la Reggiana affronterà in casa, nel primo turno dei playoff, il Feralpi Salò.

LEGA PRO – CLASSIFICA GIRONE B – Venezia 80; Parma 70; Pordenone e Padova 66; Reggiana 59; Gubbio 58; Sambenedettese 56; Feralpi Salò 53; Albinoleffe 52; Bassano 51; Santarcangelo 50; Sud Tirol 47; Maceratese 46; Modena 44; Mantova 41; Teramo 40; Fano 39; Forlì 34; Ancona 31.

IL TABELLINO
Parma – Reggiana 1-0

Parma Calcio 1913 Frattali, Iacoponi, Lucarelli (Cap.), Nocciolini (Saporetti), Baraye, Munari, Scozzarella (76′ Corapi), Di Cesare (64′ Mazzocchi), Calaiò (V.Cap.), Scaglia. All. D’Aversa. A disposizione: Zommers, Saporetti, Giorgino, Sinigaglia, Nunzella, Ricci, Coly, Simonetti, Messina, Fall.

Ac Reggiana 1919 Perilli, Spanò (V.Cap.), Cesarini, Genevier (Cap.), Rozzio, Bovo (76′ Marchi), Sabotic, Panizzi (85′ Sbaffo), Ghiringhelli, Guidone, Contessa (52′ Calvano). All.: Menichini. A disposizione: Narduzzo, Pedrelli, Maltese, Riverola, Lombardo, Trevisan, Rizzi, Rocco, Carini.

Arbitri Luigi Pillitteri di Palermo, assistito da Maurizio Cartaino di Pavia e Antonio Vono di Soverato.

Note Marcatori: 66′ Baraye. Calci d’angolo: 6-5. Espulso Sabotic (13′). Ammoniti: Cesarini (18′), Ghiringhelli(30′), Di Cesare (37′). Rigore parato da Perilli a Calaiò (35′). Traversa di Munari (39′). Recupero: 2’pt, 3’st.