Coopsette e Unieco, allarme ammortizzatori sociali

Federconsumatori incontra la Regione e chiede l'avvio del tavolo di crisi

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Federconsumatori lancia un nuovo allarme per lavoratori e soci di due delle cooperative reggiane fallite. Riguarda il periodo di garanzia degli ammortizzatori sociali che in Coopsette sta finendo, mentre per Unieco “non sara’ nemmeno avviato”. L’associazione dei consumatori, dopo le manifestazioni a Reggio e Bologna, preludio a quella nazionale del 18 maggio a Roma, lo ha fatto presente ieri in un incontro con il governatore Stefano Bonaccini e l’assessore alle Attivita’ produttive Palma Costi.

Al vertice erano presenti i rappresentanti dei comitati di tutte le cooperative fallite della regione, provenienti da Reggio Emilia, Modena, Parma, Piacenza e Forli’-Cesena, accompagnati dal presidente di Federconsumatori Emilia-Romagna, Marcello Santarelli, e dal suo omologo di Reggio Emilia, Giovanni Trisolini, coordinatore nazionale per la gestione del prestito dei soci prestatori e sovventori coinvolti nei fallimenti.

All’ente di viale Aldo Moro comitati e associazione hanno nuovamente sottoposto le richieste messe in campo nelle scorse settimane. In particolare, una mediazione con il Governo per poter incontrare nuovamente il viceministro all’Economia Enrico Morando e l’apertura di un tavolo regionale per la gestione della crisi non solo lavorativa, ma anche relativa ai risparmi dei soc i-100 milioni circa in regione- andati in fumo nei fallimenti.

Si chiede poi che la Regione giochi un ruolo da mediatore con la Lega delle cooperative a cui e’ stato chiesto di garantire anche ai prestatori di Coopsette ed Unieco le tutele a suo tempo attivate per Orion e Cmr, cioe’ coprendo il 40% del prestito perduto.

Infine e’ stata chiesta una presa di posizione della Regione in favore della richiesta, nei confronti del Governo, di realizzare un fondo a garanzia dei prestatori, non solo quelli che gia’ hanno perso i loro risparmi ma anche per il futuro, oltre che a sistemi di garanzia terzi rispetto al controllo dei bilanci delle cooperative. Il presidente Bonaccini, riporta una nota di Federconsumatori, “ha ascoltato e accolto le richieste avanzate, promettendo un personale impegno a garanzia, prima tra tutte, di un incontro con il vice ministro Morando”.

Più informazioni su