Castelnovo Sotto, condominio svuotato dai ladri: un arresto

I carabinieri hanno fermato un 42enne marocchino che stava portando via due caldaie in via Campo Ranieri

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) – Un 42enne marocchino è stato arrestato ieri pomeriggio con l’accusa di furto aggravato dai carabinieri dopo che aveva smurato le caldaie di due appartamenti, in via Campo Ranieri, dove era entrato forzando le porte di accesso, in un plesso condominiale di Castelnovo Sotto costituito da 32 mini appartamenti, tutti arredati e attualmente disabitati.

Ieri intorno alle 15,30 una pattuglia dei carabinieri di Castelnovo Sotto è intervenuta in via Campo Ranieri dopo la segnalazione di un furto, da parte di alcuni cittadini, in atto nel condominio. Giunti sul posto i militari hanno trovato una Mercedes E 250 con a bordo il 42enne. Un controllo ha permesso di trovare dentro all’auto due caldaie, cavi elettrici, alcuni accessori per termosifoni e una caldaia per aspirazione da cucina nonché vari attrezzi da lavoro (tenaglie, chiavi a pappagallo, cacciaviti di diverse misure, fili elettrici chiavi di diverse forme e dimensioni etc..).

I carabinieri hanno poi accertato che diversi appartamenti dei 32 presenti avevano le porte d’ingresso forzate e all’interno eranostati saccheggiati di tutto il materiale ed arredo lasciato lì dal proprietario. In due di questi appartamenti, poi, era stato rubato il materiale trovato al 42enne che è stato arrestato per furto aggravato.

Quella di oggi è stata quindi l’ultima incursione di una lunga serie che nel tempo ha visto i 32 appartamenti letteralmente saccheggiati e svuotati di ogni arredo (mobili, cucine, caldaie, termosifoni, finestre, porte, impianti elettrici etc..) per un danno complessivo di svariate decine di migliaia di euro.

Al riguardo i carabinieri hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili non escludendo ulteriori responsabilità da parte dell’odierno arrestato.