Quantcast

Campovolo, il medioevo è qui: spadoni, dame e cavalieri fotogallery video

Si chiude oggi il festival storico promosso dall’associazione Contrada della Corte

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il Campovolo in questi giorni sta facendo un tuffo nel passato, nel Medioevo e nel Rinascimento, grazie a Rievocandum, il festival storico promosso dall’associazione Contrada della Corte con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia. Per tre giorni, dal 12 al 14 maggio l’area a nord della città si è trasformata completamente con ambientazioni storiche, spettacoli itineranti, giochi di strada, taverne medievali e, soprattutto, l’esibizione di  tantissimi gruppi storici, di ispirazione medievale.

Rievocandum

L’evento, giunto alla sua 25esima edizione e tradizionalmente ospitato a Quattro Castella, si arricchisce di un ulteriore momento: quest’anno Rievocandum ospita anche “Cinquecentesca”, il più grande evento rinascimentale italiano, che vede la partecipazione di gruppi d’arme italiani ed europei, provenienti da diversi paesi come la Scozia, la Francia, la Germania, e la Repubblica Ceca, oltre che da altre città italiane, alcuni dei quali coinvolti nelle riprese cinematografiche di alcuni dei più famosi film a carattere storico, come Braveheart,  King Arthur o il Gladiatore.

Saranno loro i protagonisti del suggestivo campo interattivo con la ricostruzione fedele di accampamenti militari in assetto da guerra e di vita quotidiana, dalla cucina da campo, alla tenda arredata con letti a baldacchino del capitano di Compagnia, fino alle tende dei semplici soldati.

Nel corso della manifestazione sarà inoltre rievocata in modo fedele la battaglia del 1557 tra le armate parmigiane dei  Farnese e quelle ferraresi degli Estensi per il dominio di Bianello. La battaglia prenderà vita con 400 comparse del gruppo “Cinquecentesca”, in armatura e vestiti assolutamente in epoca, cannoni e archibugi caricati a salve e cavalleria fedelmente bardata da combattimento. Il Campovolo sarà immerso nell’atmosfera del tempo e avvolto dal fumo dei colpi di cannoni, dalle urla dei fanti e dal passo grave della cavalleria.

Nel corso della tre giorni vi sarà anche la ricostruzione di un mercato medievale/rinascimentale con artigiani e commercianti, che riproporranno gli antichi mestieri dal 1300 al 1550. Si potranno trovare i banchetti dei mestieri di un tempo, come maniscalchi, vinai, armaioli, barattieri e molti altri ancora. I visitatori di Rievocandum troveranno ad accoglierli anche un Palatenda e 14 taverne con specialità tradizionali e medievali (al coperto in caso di maltempo): grande novità di quest’anno sarà la ‘Rievocandum Beer Fest’, la festa  della birra artigianale tedesca Nattinauer.

Tra gli artisti presenti, ci saranno gli ‘Ignis fatuu’, gruppo musicale folk medievale di Norimberga, uno dei migliori della Germania; gli acrobati e giocolieri di ‘Pyroterra’, da Praga con incredibili giochi con il fuoco; i menestrelli medievali ‘In vino veritas’ e i giocolieri e intrattenitori ‘Clerici vagantes’. Ci sarà inoltre il gruppo di teatro di strada ‘Hocus pocus’, i giocolieri di ‘Nador de la nuit’, il gruppo combattenti di San Marino ‘Fera sancti’, gli arcieri con uno speciale campo da tiro con l’arco; Pino e gli anticorpi dallo show televisivo Colorado Cafè, con un divertente spettacolo a tema medievale; i ‘Contrada della corte’ con il nuovo spettacolo teatrale  “Haeresis Rouen” tratto dal musical di Giovanna d’Arco, e i musicisti saltimbanchi giocolieri di Brema ‘Loeffelstielzchen’.

Il costo e gli orari di entrata delle diverse giornate sono: domenica 14 maggio, dalle ore 10 alle 24 – biglietto 7 euro. È possibile acquistare i biglietti direttamente all’ingresso di Rievocandum, nei giorni della manifestazione.

Più informazioni su