Albinea, ladro d’appartamenti già a sedici anni: denunciato

Il ragazzino è stato notato da una donna mentre entrava in una casa attraverso un garage. La scusa: "Cercavo un mio amico"

ALBINEA (Reggio Emilia) – Ladro già a sedici anni. Un ragazzino è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di tentato furto aggravato in abitazione dopo che era entrato in una casa di Albinea e poi, sorpreso dalla vicina della derubata, aveva fatto finta di cercare un suo amico. Una volta scoperto è balzato in sella alla sua bicicletta cercando di allontanarsi, ma le urla della donna hanno fatto accorrere altri vicini che lo hanno bloccato.

Il giovane lunedì pomeriggio, girava in centro per Albinea. Il sedicenne è stato da una residente che ha deciso di seguire i suoi movimenti, insospettita dal fatto che il ragazzino pedalava molto lentamente guardando all’interno dei cortili delle case. Ad un certo punto è entrato nel cortile di una casa, è sceso dalla bicicletta e si è introdotto dentro casa passando dal garage che aveva la porta aperta.

A quel punto la donna, dopo aver telefonato alla proprietaria di casa informandola di quanto aveva visto, è scesa in strada e urlando è andata verso l’abitazione della vicina fermando il ragazzino che, sentendo le urla e vistosi scoperto, ha cercato di scappare. “Cercavo un mio amico”, questa la frettolosa giustificazione fornita dal ladruncolo che, salito in sella alla sua bicicletta, ha cercato di allontanarsi.

Altri vicini, sentendo le urla, sono scesi in strada bloccando il ladruncolo, poi preso in consegna dai carabinieri della stazione di Albinea nel frattempo arrivati sul posto su richiesta della proprietaria che aveva segnalato il tentativo di furto nella sua abitazione. Il sedicenne è stato affidato ai genitori convocati dai carabinieri in caserma.