Quantcast

Scandiano, litigano e spunta fuori un coltello: una denuncia

Minaccia aggravata e porto abusivo di armi l’accusa mossa a un 55enne reggiano dai carabinieri che gli sequestrano il coltello usato contro un 25enne marocchino clandestino

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Un 55enne reggiano è stato denunciato per minaccia aggravata nei confronti di un 25enne marocchino e porto abusivo d’armi dopo una lite avvenuta alla stazione ferroviaria di Scandiano.

Sabato sera nella stazione ferroviaria di Scandiano due uomini dalle parole sono passati ai fatti dopo un’accesa lite nel corso della quale è spuntato fuori un coltello da caccia della lunghezza di 20 centimetri che il 55ene reggiano ha tirato fuori per minacciare il clandestino.

I cittadini che erano presenti alla scena hanno chiamato i carabinieri. Sul posto è arrivata una pattuglia della stazione locale. I militari scandianesi, arrivati sul posto, hanno sedato la lite prendendo in consegna il coltello che era in mano al 25enne marocchino che, come poi accertato dai militari, era riuscito a disarmare il 55enne reggiano.

I due sono stati portati in caserma. Il 55enne reggiano è stato denunciato per minaccia aggravata e porto abusivo di armi. Guai anche per il 25enne straniero che, essendo clandestino, è stato sottoposto alle procedure di espulsione. Il coltello è stato sequestrato. Ancora al vaglio le cause del litigio tra i due che non si conoscevano, ma che pare siano da ricondurre a futili motivi.