Quantcast

Primo Maggio: corteo, comizi e concerto al femminile

Dalle 17 spazio alla musica con due performance di "Note al femminile": si esibiscono Angela Baraldi e Flo. I festeggiamenti in provincia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Con lo slogan “Lavoro: le nostre radici, il nostro futuro”, Cgil-Cisl-Uil di Reggio Emilia celebreranno il Primo maggio, festa dei lavoratori, mettendo al centro della giornata il tema del lavoro, della sua mancanza, della sua precarieta’, della sua frammentazione, delle numerosissime crisi aziendali del territorio “che caratterizzano questa lunghissima fase di difficolta’”.

La manifestazione unitaria provinciale dei sindacati vedra’ il tradizionale corteo per le vie del centro cui seguiranno gli interventi dei sindacati confederali in piazza Martiri del 7 luglio e il concerto. In dettaglio, il corteo partira’ alle 15 da via Emilia San Pietro angolo viale Montegrappa fino ad arrivare in piazza Martiri del 7 luglio, dove alle 16 interverranno il segretario della Cgil reggiana Guido Mora e Luigi Tollari, numero uno della di Modena e Reggio Emilia.

Il comizio conclusivo sara’ di Giorgio Graziani, segretario regionale della Cisl. Dalle 17 spazio alla musica con due performance di “Note al femminile”: si esibiscono Angela Baraldi e Flo.

Il Primo Maggio in provincia
Il programma della festa nel capoluogo montano, organizzata da Cgil, Cisl e Uil, si aprirà alle 10 con il ritrovo in piazza Gramsci, alle 10.30 corteo per le vie cittadine. Alle11, in piazza della Luna, porteranno un saluto Silvia Dalla Porta, Coordinatrice Cgil della Zona e Giovanni Riatti della Uil. Comizio conclusivo di Luca Ferri, Coordinatore Cisl della zona montana.

Succiso: per iniziativa della locale comunità, alle 10.30 tradizionale corteo nel centro del paese accompagnato dalla banda. Saranno presenti le autorità dell’Unione Comuni dell’Alto Appennino Reggiano con i gonfaloni. Come consuetudine, intervento di un sindacalista del settore agricoltura: quest’anno sarà Giovanni Velotti, della segreteria Flai Cgil provinciale.

Correggio: è organizzata dai sindacati Cgil, Cisl e Uil la festa del I Maggio a Correggio, incentrata sul tema “Percorsi di (il)legalità. 1947 Portella della Ginestra-2017 Processo Aemilia”. Dalle 9, cerimonie al “Parco Diritto alla Pace” (via Don Minzoni), al “Parco Caduti sul Lavoro” (via Manzotti) e al “Monumento al Lavoro” (viale Varsavia).Alle 9.45 Flexus, concerto di terre, uomini, speranze e libertà. Alle 11.15 interventi di Michele Del Fabbro (Cisl Emilia Centrale), Elisa Lusetti e Carlotta Carboni, studentesse dell’Istituto Tecnico “Einaudi” di Correggio. Conclude Elvira Meglioli, della segreteria provinciale della Cgil a nome dei sindacati confederali. Nel pomeriggio, alle 17.30, concerto della banda “Luigi Asioli” di Correggio nel cortile di Palazzo Principi.

Albinea: sindacati dei pensionati (Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati), con la partecipazione dell’associazione di volontariato Auser, organizzano la festa ad Albinea. Alle 10, in piazza Cavicchioni, saluto del sindaco di Albinea, Nico Giberti, e intervento della deputata del Pd Antonella Incerti. Comizio conclusivo di Giuseppe Zaffarano, della segreteria generale dello Spi Cgil di Reggio Emilia.

San Polo: i sindacati dei pensionati (Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati)e con la partecipazione dell’associazione di volontariato Auser, organizzato le celebrazioni a San Polo. Alle 10 concentramento dei trattori a Pontenovo e sfilata fino a piazza Primo Maggio a San Polo, dove interverrà Marzia Dall’Aglio, della segretaria provinciale dello Spi Cgil. Porterà un saluto anche il sindaco Mirca Carletti. Durante la sfilata suonerà la Banda Candian di Montechiarugolo.

Reggiolo: i sindacati dei pensionati (Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati), con la partecipazione dell’associazione di volontariato Auser, organizzano la festa del Primo Maggio a Reggiolo. Alle 9.30 in piazza Martiri tradizionale distribuzione di garofani. I sindacati festeggeranno la festa dei lavoratori anche il 6 maggio, al locale Auditorium, con un concerto della Banda G. Rinaldi insieme agli ospiti delle case protette di Reggiolo.

Castelnovo Sotto: i sindacati dei pensionati (Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati), con la partecipazione dell’associazione di volontariato Auser, promuovono la festa a Castelnovo Sotto. Alle 10 distribuzione di garofani, cui seguirà un pranzo al bocciodromo.

Campagnola: il sindacato pensionati Spi Cgil, in collaborazione con Auser, si ritroverà alle 9.15 in piazza Roma con tutti i partecipanti. Prevista la sfilata attraverso i quartieri del paese insieme al “Corpo filarmonico Primavera”. Intervento conclusivo di Mauro Veneroni dello Spi Cgil provinciale.

Rio Saliceto: nel pomeriggio – per iniziativa delle Leghe pensionati dell’Unione Pianura Reggiana – al laghetto di Cà de’ Frati di Rio Saliceto, conferenza-spettacolo “Che tutti insieme si può cambiar”. Conduce Claudio Silingardi, direttore dell’Istituto storico di Modena. Canzoni dell’ensemble Banda Libera.

Più informazioni su