Il Pd sulle coop: “Salvaguardare quanti più posti di lavoro possibile”

La tutela dei lavoratori delle aziende fallite e dei risparmiatori al centro di una riunione ai vertici. Istituito tavolo permanente di crisi

REGGIO EMILIA – Vertice Pd, venerdì  sera, sul tema delle  cooperative fallite. In Federazione provinciale, venerdì pomeriggio si sono confrontati i parlamentari e i consiglieri reggiani del Pd, convocati dal segretario Andrea Costa con il responsabile Economia Giacomo Pecorari. Un tavolo, quello istituito in via Gandhi, pensato per “costruire a ogni livello di governo (sia nazionale che regionale), soluzioni che interessino il piano occupazionale con soluzioni concrete di solidarietà a fronte della perdita di posti di lavoro del comparto, e il  piano del prestito sociale”.

Dal confronto sono emerse alcune proposte che ora, spiegano Costa e Bertani, andranno verificate in sede tecnica. “Da un lato intervenire per recuperare e salvaguardare quanti più posti di lavoro possibile, dall’altra immaginare strumenti utili al recupero almeno parziale dei risparmi dei soci lavoratori delle coop del settore costruzioni in crisi. Proprio per la necessità di proseguire il confronto dopo le verifiche tecniche che tanto i parlamentari che i consiglieri regionali hanno già avviato si è decisa la convocazione permanente del tavolo di lavoro”.

Il Partito Democratico aderisce alle manifestazioni di presidio promosse dai soci lavoratori e prestatori che si terranno nei prossimi giorni.