Basket, Strautins fermo per almeno tre settimane

Il baby lettone ha riportato in allenamento una brutta distorsione alla caviglia sinistra. Parla il coach Menetti

REGGIO EMILIA – Arturs Strautins fermo per almeno tre settimane, forse quattro. Lo ha comunicato la Pallacanestro Reggiana, dopo che nella mattinata  sono stati effettuati esami strumentali all’atleta in seguito ad una brutta distorsione alla caviglia sinistra occorsa durante la seduta serale di mercoledì.

La risonanza magnetica effettuata presso la clinica “Villa Salus” ha evidenziato la rottura completa del legamento astragalico anteriore, escludendo però problematiche di natura ossea. Il baby lettone ha già iniziato il periodo di riposo e terapie presso il centro riabilitativo “Medical Center”, partner del Club biancorosso. I tempi di recupero per il rientro all’attività agonistica sono stimabili in circa 30 giorni.

Strautins pertanto sarà costretto a saltare, oltre agli impegni della prima squadra, le Finali Nazionali Under 20 che si disputeranno a Roseto degli Abruzzi dal 24 al 29 aprile.

Intanto prosegue senza sosta il lavoro della Grissin Bon in preparazione al secondo impegno casalingo consecutivo, che vedrà i biancorossi affrontare la compagine piemontese della Fiat Torino sabato 15 aprile alle ore 21 in un insolito “posticipo pasquale”.

Nonostante la settimana ridotta non sono mancate le ormai consuete doppie sedute per i ragazzi di coach Menetti: dopo il canonico giorno di riposo di lunedì, Aradori e compagni hanno svolto due allenamenti giornalieri sia martedì che mercoledì, con lavoro sia atletico che tecnico in mattinata e lavoro tecnico-tattico la sera. Doppia seduta anche oggi, con pesi e tiro al centro Calypso di Bibbiano ed al palasport del comune della provincia in mattinata e basket nel pomeriggio nell’impianto cittadino di via Cassala.

Domani è prevista una sola seduta alle ore 12:00 al palasport di Bibbiano prima della rifinitura di sabato mattina, direttamente al PalaBigi.

Ecco come il coach Max Menetti ha presentato il match di sabato: “Ci approcciamo al secondo impegno casalingo con la consapevolezza che una vittoria con Torino potrebbe regalarci, dentro l’uovo di Pasqua, la quinta storica qualificazione consecutiva ai playoff di Serie A. Sarà una partita dalle mille insidie, considerando anche la grande motivazione dei nostri avversari, che con la vittoria in via Guasco si ritroverebbero con i playoff molto vicini”.

E ha aggiunto: “Dopo la bella prestazione con Varese esigo dai miei ragazzi un’altra prova di maturità in questo nostro percorso positivo che, dopo il ritiro di Cesenatico, ci ha visti affrontare le partite sempre in modo deciso, rimanendo in ogni momento ‘sul pezzo’. L’obiettivo deve essere quello di avere la motivazione e la forza, in una parola la mentalità, di agganciare la quinta vittoria consecutiva: una cinquina che porterebbe anche tanta autostima a tutto il nostro ambiente. Il resto come sempre lo farà l’atmosfera del PalaBigi, anche in questa occasione ‘sold out’ e troppo stretto per contenere l’entusiasmo di tutto il nostro popolo”.

Designata la terna arbitrale che dirigerà la partita: si tratta dei signori Carmelo Lo Guzzo, Lorenzo Baldini e Matteo Boninsegna.

Grissin Bon Reggio Emilia – Fiat Torino sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport HD.