Villa Verde si amplia con quattro sale operatorie

Il Comune agevola l'intervento urbanistico di pubblico interesse

REGGIO EMILIA – Si rafforza un tassello della sanita’ reggiana. Con un investimento di oltre tre milioni la casa di cura Villa Verde, struttura privata ma accreditata con il servizio sanitario nazionale, realizzera’ nei prossimi mesi un nuovo blocco di 674 metri quadri (su due piani) con quattro sale operatorie, una sala di risveglio centrale per i pazienti e una serie di locali di servizio.

L’intervento e’ agevolato dal Comune di Reggio che, ritenendolo di “pubblico interesse”, presentera’ questa sera in commissione Territorio la proposta di un permesso di costruire in deroga per la realizzazione dell’immobile. Si stima che a gennaio saranno pronte almeno due delle nuove sale. A Villa Verde, nata nel 1957, lavorano circa 150 dipendenti e un centinaio di medici. Nel 2016 sono stati effettuati circa 5.000 interventi chirurgici (principalmente ortopedici) e oltre 56.000 visite specialistiche ed esami nelle varie aree.

Il sindaco Luca Vecchi sottolinea come l’operazione “si inserisce in un quadro importante di trasformazione della sanita’ locale (a luglio si fonderanno le due aziende sanitare Ausl e ospedale Santa Maria, ndr) da parte di una realta’ privata ma che ha un forte radicamento con il territorio e la comunita’ e ha continuato a investire nel tempo per migliorare i servizi offerti”. L’amministrazione, “di fronte ad investimenti giusti e’ pronta non dico a dare una ‘corsia preferenziale’, ma la giusta attenzione affinche’ i processi amministrativi necessari non finiscano per impantanarsi nella burocrazia”, aggiunge il sindaco.

“Reggio – conclude Vecchi – e’ un punto di eccellenza nella sanita’ e nella scuola e ha i fondamentali a posto per affrontare tutte le altre sfide”. Il presidente di Villa Verde Fabrizio Franzini aggiunge: “Da quando siamo nati il nostro lavoro e’ sempre stato strettamente intrecciato al pubblico. Ci consideriamo come l’ospedale di zona di Reggio e per migliorare ci siamo misurati con un contesto di altissimo livello”. Per farlo, spiega il presidente, “abbiamo attratto professionisti con le migliori competenze incentivandoli con contratti vantaggiosi e investito nelle strutture, ma anche nella formazione e nella sicurezza per tutti i nostri dipendenti”.