Vandali scatenati nelle golene del Po, arriva la denuncia

L'assessore Lanzoni posta su Fb le foto di cartelli danneggiati e abbattuti

GUASTALLA (Reggio Emilia) –  Si è celebrata la prima Giornata Nazionale del Paesaggio, iniziativa del MiBACT per la promozione della cultura del paesaggio. L’iniziativa si è propagata anche attraverso i social che hanno raccolto migliaia di immagini postate sul web dagli utenti.

Il territorio della Bassa, specialmente quello golenale, è unico nella sua ricchezza floro-faunistica e peculiarità paesaggistica e va tutelato per preservarne la bellezza e l’autenticità.

“Avrei voluto postare immagini di luoghi urbani o naturali di Guastalla, dove i bei paesaggi tra storia e natura non mancano – ha scritto ieri su FB l’arch. Chiara Lanzoni, assessore all’ambiente e al paesaggio agricolo e fluviale del Comune di Guastalla – Invece posto le foto di quel che resta della cartellonistica in golena di Po, posizionata solo sei mesi fa allo scopo di valorizzare e far conoscere i paesaggi del fiume. Questo è quello che ne rimane oggi”.
Sono un’ottantina i cartelli danneggiati, divelti, imbrattati, rimossi, abbattuti. Una cartellonistica finanziata con fondi comunali, ideata e posizionata nella golena del Po a settembre 2016, con la collaborazione della cooperativa Eden, per valorizzare e promuovere il paesaggio fluviale.

“Si tratta di un’azione inqualificabile e violenta, da parte di ignoti, un danno evidente al patrimonio della collettività. Questi atti – continua l’Assessore Lanzoni – vanno condannati fermamente, ma bisogna guardare avanti e continuare sulla strada della promozione, della sensibilizzazione e della salvaguardia dei territori, perché il paesaggio è parte della nostra cultura e del nostro futuro”.
Il Comune di Guastalla sporgerà denuncia per danneggiamento di beni mobili di proprietà comunale presso la locale stazione dei Carabinieri.