Statale 63, Delrio: “Bocco-Canala, entro l’estate fine del cantiere”

Ha aggiunto il ministro: "Ho parlato anche con il sindaco Vecchi e mi ha confermato che ci saranno presto i fondi per la variante di Rivalta". A Manghi dice: "Cercheremo anche di aiutare le Province"

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – “Per la statale 63 vi annuncio innanzi tutto che il 20 marzo verrà abbattuto l’ultimo diaframma della seconda galleria della Bocco – Canala, il cantiere quindi va avanti spedito e credo che entro la fine dell’estate andremo alla sua chiusura”. La promessa arriva dal ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, e viene fatta davanti a una sala consiliare gremita che ha ospitato oggi pomeriggio il convegno “Statale 63 dal Comune di Ventasso a Reggio Emilia: cantieri in corso e prospettive”.

Ha aggiunto il ministro: “Ho parlato anche con il sindaco di Reggio Luca Vecchi e mi ha confermato che ci saranno presto i fondi per la variante di Rivalta”. E risponde all’iniziativa delle Province italiane che hanno presentato un espsosto contro il governo per la mancanza di fondi: “Cercheremo anche di aiutare le Province, i presidenti hanno ragione a dire che sono stati messi in difficoltà, ma stiamo mettendo una parte dei fondi Anas anche per la manutenzione delle strade provinciali, che puntiamo in prospettiva ad inserire nella rete della viabilità nazionale”.

L’iniziativa è stata organizzata dall’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino reggiano e dalla Provincia di Reggio. Erano presenti Enrico Bini, presidente dell’Unione dei Comuni, della senatrice Leana Pignedoli, di Claudio De Lorenzo, capo coordinamento Area Nord Est di Anas, e Valerio Bussei, dirigente del servizio infrastrutture della Provincia di Reggio. Al dibattito c’erano anche il deputato Paolo Gandolfi, componente della commissione Trasporti, i sindaci di Ventasso, Antonio Manari, Carpineti, Tiziano Borghi, Casina, Stefano Costi, Vezzano, Mauro Bigi, Quattro Castella, Andrea Tagliavini, Albinea, Nico Giberti, Vetto, Fabio Ruffini, Villa Minozzo, Luigi Fiocchi, e Toano, Vincenzo Volpi, rappresentanti delle categorie economiche e sindacali del territorio. Le conclusioni sono state a cura del presidente della Provincia di Reggio, Giammaria Manghi.

Il ministro Delrio ha detto: “Siamo consapevoli che i territori periferici sopravvivono se c’è una arteria robusta, come un corpo umano. Nel piano Anas stiamo perseguendo l’obiettivo di un salto di qualità negli interventi, nel definire le priorità. Qui abbiamo la fortuna di partire da un grande lavoro che è stato fatto negli anni, cito con riconoscenza ad esempio Roberto Ruini e Sonia Masini, tutti i sindaci, i parlamentari, Anas che insieme si sono spesi per una programmazione intelligente. Ritengo importante il fatto che per gli interventi sulle strade statali siamo passati dalle programmazioni annuali, che impedivano prospettive a medio – lungo termine, ad un piano quinquennale, con una copertura di circa 20 miliardi, e quindi ora chiediamo agli enti locali di essere pronti nella progettazione: averla da parte di chi conosce e vive il territorio dà ovviamente dei risultati migliori”

1

La sala consiliare di Castelnovo Monti

E ancora: “La manutenzione ordinaria e straordinaria è poi fondamentale, come dimostrano proprio alcuni esempi sulla 63, e noi abbiamo portato il budget di Anas dedicato alla manutenzione al 50% del totale, perché si tratta di lavori snelli, affrontabili con tempi accettabili e comunque profondamente utili. C’è tutta la nostra disponibilità a lavorare insieme in questo anno. A Reggio comunque le cose si muovono, nel resto del Paese ho visto fondi restare inutilizzati per anni, lavori finire regolarmente in inchieste e venire ripetutamente bloccati, per questo abbiamo rivisto il Codice degli Appalti, puntando su importanza dei progetti, qualità delle imprese, qualità delle stazioni appaltanti, bandi che siano fatti bene, qualità dei controlli e della vigilanza perché in Italia molte cose si potrebbero fare con molti meno soldi e molto meglio. Grazie per il vostro lavoro, sono sempre aggiornato dai vostri rappresentanti, so che insieme faremo cose importanti”.