Rosta Nuova, punta pistola contro una vicina: denunciato

Minaccia aggravata l’accusa mossa a un 40enne romagnolo dai carabinieri che gli hanno sequestrato la pistola usata per le minacce

REGGIO EMILIA – Rapporti di vicinato a dir poco burrascosi quella tra i vicini di un condominio del quartiere Rosta Nuova. Scatti d’ira culminati addirittura con gravi minacce e l’intervento dei carabinieri del nucleo radiomobile che, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato un 40enne romagnolo residente in città che, presentatosi alla porta di casa della vicina, non ha esitato, impugnando una pistola poi rivelatasi una scacciacani, a minacciarla.

Secondo quanto accertato dai carabinieri il 40enne, senza alcun apparente motivo, si è presentato davanti alla porta dell’abitazione della vicina al piano superiore incominciando a prendere a calci la porta e scagliandovi contro un portaombrelli in ferro che era nel pianerottolo. La proprietaria, quando ha visto che era il vicino di casa, ha aperto la porta chiedendo spiegazioni per la sua condotta.

Per tutta risposta il 40enne è sceso nel suo appartamento e poi è risalito brandendo in modo minaccioso una pistola che teneva tra le mani. La donna ha chiamato i carabinieri con l’uomo che è tornato nel suo appartamento dove, poco dopo, hanno bussato i carabinieri che hanno iniziato a cercare l’arma utilizzata per minacciare la vicina.

La scacciacani calibro 9 è stata trovata e sequestrata insieme a 25 cartucce a salve. L’uomo è stato denunciato per minaccia aggravata. Nessun apparente motivo dietro l’inspiegabile condotta tenuta dal 40enne, se non i cattivi rapporti fra lui e i condomini.