Quantcast

Reggiana, solo un pareggio col Padova: 1-1

Nel primo tempo all'8′ Cesarini su rigore e poi al 10′ Altinier per il Padova. Contestatissimo il rigore dato e poi tolto al Padova al 44'

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Reggiana pareggia 1-1 con il Padova al Mapei Stadium. Contestatissima la decisione dell’arbitro Camplone che, allo scadere del primo tempo, aveva dato un rigore al Padova, salvo tornare incredibilmente sui suoi passi e annullare la decisione dopo un dialogo con il secondo assistente.

La gara si risolve tutta all’inizio, nel giro di due minuti, tra l’8′ e il 10′. Prima la Reggiana si vede concedere un calcio di rigore per un fallo di mano in area di Mandorlini su cross di Bovo. Dal dischetto Cesarini segna.

Il Padova trova il pareggio subito con Emerson che pesca con un lancio Madonna che arriva sul fondo e crossa per Altinier. La girata al volo del centravanti si infila sotto la traversa. Al 44′, su calcio d’angolo di Emerson, Sbraga prova lo stacco di testa ma viene anticipato, con il braccio, da Ghiringhelli.

L’arbitro Camplone assegna il calcio di rigore ma dopo un minuto di consulto con l’assistente Abagnara torna sui suoi passi e annulla la decisione, mandando su tutte le furie i biancoscudati. Nella ripresa il Padova che sfiora il colpaccio in pieno recupero, quando il colpo di testa di Cappelletti finisce sulla traversa.

Il tabellino
Reggiana-Padova: 1-1
Reti: 8′ Cesarini su rigore, 10′ Altinier.
REGGIANA (4-3-1-2): Narduzzo; Ghiringhelli, Spanò, Rozzio, Contessa; Bovo (88′ Calvano), Genevier, Riverola (69′ Sbaffo); Carlini; Cesarini, Guidone (83′ Marchi).
A disposizione: Demalija, Maltese, Lombardo, Sabotic, Panizzi, Trevisan, Rizzi.
Allenatore: Menichini.

PADOVA (3-5-2): Bindi; Sbraga, Emerson, Cappelletti; Madonna, De Risio (65′ Mazzocco), Mandorlini, Dettori, Favalli; Neto Pereira, Altinier (75′ De Cenco).
A disposizione: Favaro, Tentardini, Berardocco, Bobb, Monteleone, Gaiola, Russo, Boniotti, Alfageme.
Allenatore: Brevi.

ARBITRO: Camplone di Pescara (assistenti Della Vecchia e Abagnara).

NOTE: Ammoniti Favalli, Genevier, Emerson, Contessa, Cesarini e Sbraga.

Più informazioni su